Giocoleria: sport o arte circense?

Festival Magia Giocoleria: la giocoleria è uno sport o arte circense?

La giocoleria è la capacità di manipolare con destrezza uno o più oggetti. La manipolazione degli oggetti da parte del giocoliere può comprendere lanci ed equilibrismi di tali oggetti sul corpo. I giocolieri manipolano oggetti molto diversi tra loro, i più diffusi sono le palline, le clave, i cerchi, il diablo, i cappelli, gli yo-yo, le scatole di sigari, i piatti cinesi, ma non sono esclusi tanti altri oggetti di scena, talvolta strani e particolari.

La giocoleria è uno sport o è un’attività circense?

I giocolieri di tutto il mondo stanno da tempo discutendo sulla giocoleria: è uno sport o una forma d’arte circense, ma ad oggi, non c’è una risposta definitiva a questa domanda!

La discussione è interessante e per ragionare su una risposta possibile bisogna partire dal definire cos’è lo sport e cos’è la giocoleria.

Più veloce, più alto, più forte, è lo slogan dei Giochi Olimpici.
La caratteristica principale dello sport è si tratta di una pratica che coinvolge attività fisica, sforzo e abilità per determinare un vincitore e che può essere giudicato e valutato in base a dei parametri prefissati.
La giocoleria classica no! I giocolieri classici non possono essere giudicati e valutati con lo stesso metro di misura. Ogni giocoliere è una persona che sa destreggiarsi con più oggetti e che combina modelli e tecniche di giocoleria per realizzare la sua arte. Elabora questa pratica in modo assolutamente personale ed in gara con se stesso, mischiando trick e sequenze, movimenti e oggetti di scena di ogni tipo, allo scopo di superare i suoi limiti.

Ma come in tutte le cose c’è una eccezione, mi riferisco della cosiddetta giocoleria sportiva. In questo caso tutto è più semplice!
I giocolieri che esercitano questa pratica, si allenano per fare alcuni trick e sequenze prefissate, che vengono riconosciute come indicativi, utilizzando oggetti di scena con le stesse caratteristiche. Di norma, si tratta di cascate, piroette, backcrossing.
Una volta stabiliti gli stessi parametri per l’esecuzione dei trick, allora può essere possibile valutare e giudicare l’abilità dei giocolieri e quindi condurre delle gare.

Nella comunità mondiale della giocoleria sportiva, sono stati stabiliti dei livelli di abilità, che sono simili agli sport classici. È incredibilmente difficile, nella giocoleria sportiva, raggiungere il livello di campione o maestro perché per diventare tale occorrono diversi anni di allenamento. Le gare di giocoleria sportiva si svolgono in vari festival e convegni di settore e consentono di identificare o confermare nuovi e vecchi campioni della specialità. 

La giocoleria classica, invece, non può essere definita uno sport, anche se un giocoliere professionista in un’ora di allenamento perde tante calorie quante ne spende un tennista o un body builder. 

L’essenza dell’allenamento dei giocolieri è lo sviluppo della coordinazione del movimento e della resistenza muscolare. Sorprendentemente, capita che le persone con un corpo completamente antisportivo e muscoli flaccidi si destreggiano meglio degli atleti. Questo è il paradosso della giocoleria

La giocoleria è unica!

Grazie alla giocoleria non solo si migliora mentalmente e fisicamente, ma si evocano anche incredibili emozioni negli spettatori. 

Se vuoi iniziare il tuo cammino nella giocoleria o già lo stai facendo, non chiederti se stai praticando un’attività sportiva. Non importa, l’importante è che questa forma d’arte ti piaccia! 

Vai avanti, esercitati e sii pazienteTi auguro buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.